VeeR VR, la piattaforma di sharing dei contenuti VR e a 360° n.1 al mondo, ha fatto un passo verso la "normalità".

Siamo tutti abituati a foto normali. 16:9, 4:3, 1:1.

facebook, instagram, twitter, flickr, pinterest...tutte piattaforme di condivisione che permettono di caricare foto bidimensionali, unica inquadratura scelta dal fotografo, senza possibilità di guardare quello che stava succedendo "dall'altra parte".

 

Ma poi...VeeR VR. Ecco spuntare le foto e i video a 360°. Niente inquadratura, limiti degli scatti classici superati a dismisura. Libertà di punto di vista inserita in ogni scatto. Chi vuole guardare la scena davanti, la guarda. Chi preferisce guardare un cane che si sta mordendo la coda a sinistra, può farlo senza cambiare foto, senza cercare altrove. Sta tutto lì, in un singolo scatto.

 

La fotografia a 360° ha un potenziale enorme. Magari adesso è poco diffusa, in molti non la capiscono. In moltissimi non la conoscono neanche. Ma noi si. Noi 360 content creators la conosciamo bene e la viviamo ogni giorno della nostra vita.

<< Il futuro della fotografia. >>

ha detto qualcuno

Eppure, il 24/08/2018 VeeR VR fa un passo "indetro".

 

Nella propria app VeeR Editor, l'unica app mobile di editing per i contenuti a 360° (sia foto che video), viene aggiunta la modalità "Little Planet" (o Tiny Planet).

 

Perchè ? Perchè un marchio, basato sul mondo a 360°, inserisce la possibilità di condividere immagini piatte ? Non va un po' contro quello che il marchio rappresenta ?

La risposta è semplice : creators.

 

Eh già. Noi creators. Magari non tutti, magari non tu che stai leggendo questo articolo. Ma il punto di forza di una piattaforma di sharing sono gli utenti, no ?

 

Se nessuno condivide, nessuno guarda. Se nessuno guarda, non c'è il guadagno. E senza guadagno non si può mandare avanti una piattaforma.

Ovviamente tutto quello che sto dicendo sono solo delle IPOTESI PERSONALI ! Non considerateli come vere, nè come false. Sono solo teorie. Magari vere, magari false ;)

 

La mia ipotesi è che una buona quantità di utenti abbia chiesto a VeeR di poter creare delle foto con l'effetto Little Planet partendo da una foto a 360°. Questo perchè facebook distrugge la qualità delle foto panoramiche (e delle foto in generale), instagram non supporta le foto a 360°, twitter neanche. L'effetto Little Planet è uno degli effetti più usati per i derivati da un contenuto a 360°. È interessante da vedere e molte volte la parola che ti viene in mente quando vedi una foto in Little Planet è "figata", ammettiamolo.

 

Di conseguenza, per avere la possibilità di condividere i propri contenuti su più socials, gli utenti di VeeR hanno chiesto alla piattaforma di poter creare le foto in Little Planet mode.

 

E la piattaforma li ha ascoltati. VeeR VR ha un team molto efficiente. Ascoltano la community, risolvono problemi, si interessano alle opinioni della gente, perchè in fondo, è questo il modo migliore per mandare avanti il marchio. E loro lo sanno e lo fanno molto bene.

Almeno per adesso, direttamente dall'app VeeR Editor, è possibile condividere la foto in Little Planet solamente su facebook. Ma essendo la foto in formato 1:1, quadrata, penso che presto verrà aggiunta la compatibilità anche con instagram e gli altri socials.

 

Quindi una volta editata la propria foto a 360°, nella fase di sharing selezionate facebook ed avrete la possibilità di scegliere il formato 360° classico oppure la Little Planet mode, di cui si potrà scegliere direzione ed inclicazione.

 

Almeno per adesso, in basso a destra c'è sempre il logo di VeeR Editor. Non è invasivo e non dà fastidio, ma neanche chi collega il proprio account VeeR all'app VeeR Editor può rimuoverlo.

 

 

Questa era una mia piccola rifflessione. Un marchio costretto a "piegarsi" per adattarsi al lento progresso delle altre piattaforme. Una breve storia triste, insomma.

 

Ma VeeR VR sa che per il momento è la mossa giusta.

 

E tu cosa ne pensi ?

© Copyright. All Rights Reserved.